Costacciaro

Costacciaro, antico castello (Castrum Costacciarii) a ridosso del massiccio del Monte Cucco lungo la consolare Via Flaminia, fu acquistato intorno alla metà del XIII secolo dal libero Comune di Gubbio che lo ampliò e ne potenziò la struttura difensiva con la costruzione di una nuova cinta muraria con strutture ancora in parte esistenti. Divenne parte del Ducato di Urbino dopo che Gubbio si assoggettò al Montefetro.

Il Duca Federico II si preoccupo' di potenziare ulteriormente le difese del castello con la costruzione del Rivellino a difesa del lato sud e di garantirne l'approvvigionamento idrico a mezzo di nuovi condotti di adduzione e di fonti. Costacciaro e' sempre stato legato a Gubbio ed ancora oggi il suo territorio comunale e' parte della Diocesi e del Mandamento di Gubbio.

Oggi Costacciaro è un piccolo borgo di circa 1.300 abitanti distribuiti su un vasto territorio immerso nel Parco Regionale del Monte Cucco, dove i ritmi dell'uomo seguono ancora quelli della natura che lo circonda, mantenendo alto il livello della qualità della vita.

MONUMENTI

Chiesa di San Francesco – Costruita a metà del XIII sec e ampliata all’inizio del 1700. La facciata romanica, realizzata in pietra calcarea del Monte Cucco, presenta un pregevole portale ed un altrettanto pregevole rosone.

Torre Civica - Porta di ingresso al paese, parte integrante del sistema difensivo, costruita a metà del XIII sec e perfettamente conservata.

Rivellino (o torrione), bastione difensivo dalla singolare forma a prua di nave, progettato e realizzato alla fine del XV secolo, su incarico del Duca di Urbino Federico II, dal noto architetto militare Francesco di Giorgo Martini da Siena, al quale si devono le rocche di Mondavio, Sassocorvaro, San Leo ed altre opere.
Antico frantoio dell'olio del secolo XVII, oggi di proprietà comunale: perfettamente conservato, ha funzionato fino al 1960 circa. E' costituito da macina per la pigiatura dell'oliva e per la spremitura da una poderosa trave di legno alla quale e' ancorato un enorme contrappeso di pietra.

OSTELLO: L' "ostello del parco" si trova nel cuore di Costacciaro, in corso Mazzini, ed è composto da 7 camere (doppie, triple e quadruple) con bagno privato.
La location d'eccezione ( un palazzo d'epoca proprio di fronte alla residenza comunale ) e la vicinanza ai più bei siti da visitare del Parco di Monte cucco lo rendono perfetto per chi vuole avventurarsi tra le meraviglie degli Appennini. A soli 5 minuti di cammino si trova la piscina Comunale di Costacciaro dove gli ospiti dell'ostello possono entrare con soli 4 euro giornata intera. Il museo, i Bar, i negozi e la farmacia distano pochi secondi a piedi.

Contact us

Mettiti in contatto con noi

Diverse persone fra artisti, performers, musicisti, artisti di strada stanno rendendo possibile la realizzazione di Fantàsia.

Se vuoi dare un contributo con attività, performance, laboratori, bancarelle o fare il volontario per aiuti generali ed eco-team durante il festival, puoi contattarci usando il modulo contatti qui a fianco.

Altrimenti questi sono i nostri contatti.

Name: Freaky Circus
×